Musicista | Compositore | Sound creator

About

Alessio Dufur si rivela per la prima volta il 19 Giugno 2015 in occasione della rassegna musicale “Le notti del Solstizio” svoltasi a Prato durante la quale esegue otto composizioni per chitarra classica ed una cover del brano “Ordine Pubblico” degli Starfuckers arrangiata per voce nuda e applausi.

Fino a quel momento le traiettorie della sua ricerca lo hanno portato a pubblicare 2 dischi come voce e chitarra della band S.U.S. ( “Il cavallo di Troia” del 2010 e “Tristi Tropici” del 2014) grazie ai quali ha avuto modo di collaborare con i produttori Fabio Magistrali (Afterhours, Marta sui Tubi, Bugo, Perturbazione) Francesco Felcini (Giorgio Canali & RossoFuoco) e Roberto Toccafondi (Rinf) , ed una significativa intrusione nello spoken word con il progetto LA FINE DEL MONDO.

Nel 2015 è tra gli artisti selezionati per la rassegna “Sciopero al Contrario” durante la quale propone la performance interattiva “Fonotessere” al Museo Marino Marini di Pistoia che andrà in replica in molti altri contesti come librerie indipendenti e spazi autogestiti.

Nel 2016 compone per il nuovo Museo Alinari Fotografia di Trieste (AIM) un’installazione sonora permanente, concepita per adattare le proprie caratteristiche timbriche e armoniche in base alle diverse mostre che mese dopo mese si avvicenderanno all’interno del museo. Il lavoro sarà menzionato sul ‘New York Times’ dal reporter Seth Sherwood e sulle pagine di ‘Art e Dossier’ di Philippe Daverio.

Nel 2017 in occasione della mostra “LA FINE DEL MONDO” tenutasi al Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, compone ed esegue la performance “DESIDERANTES -Uomini sotto le stelle” insieme al poeta Simone Molinaroli.

 

DISCOGRAFIA

Il Cavallo di Troia – S.U.S. (A Buzz Supreme, 2010)

Siamo Nati Lontano – LA FINE DEL MONDO (Ass Cult Press, 2012)

Tristi Tropici – S.U.S. (Technicolor Dischi, 2014)

Di Universi Paralleli – EOSLAB (Melaverde Records, 2016)

Annunci

video